MDOU MOCTAR


direttamente dal Niger, per la prima volta in Italia  la guitar music del cantautore Tuareg


14 Novembre 2014 – SAN VITO DI LEGUZZANO (VI) / CSC
15 Novembre 2014 – MADONNA DELL’ALBERO (RA) / 
Bronson
16 Novembre 2014 – ROMA / 
DalVerme
17 Novembre 2014 – MILANO / Viafarini (Fabbrica del Vapore)

 

Quello di Mdou Moctar è un caso nel vero senso del termine, di quelli che devono ancora palesarsi del tutto, vista anche la sua giovane età. Fino al 2010, infatti, Moctar non era che un bizzarro giovane intento ad interpretare il moderno cantautorato chitarristico nordafricano (quello, fra gli altri, delle meteore Tinariwen e Bombino) e Tuareg servendosi dell’aiuto dell’autotune – uno dei software più popolari per la modificazione della voce divenuto autentica tendenza in Nord Africa. Tanto gli sarebbe bastato, due anni prima, per ricevere una chiamata dalla vicina (ed economicamente più fertile) Nigeria e registrare il suo primo album, “Anar”, senza però riuscire a pubblicarlo.

La storia pareva destinata a concludersi lì, almeno a livello di diffusione territoriale, ma a fornire un inaspettato ponte verso il mercato internazionale ci ha pensato un mercato a dir poco inusuale: quello delle suonerie per cellulari, unica modalità con cui il giovane poteva riuscire a far girare i suoi brani, prima di ritrovare molti di essi in alcune compilation della serie “Music For Saharan Cellphones” pubblicata dall’etichetta Sahel Sound. Un veicolo inusuale quanto efficace, capace di raggiungere nel giro di un paio d’anni gli Stati Uniti prima e l’Europa poi – gli inglesi Brainstorm sarebbero arrivati ad eseguire due cover di suoi pezzi -, dando improvvisamente vita ad un fenomeno underground.

Il secondo parto discografico, “Afelan” – arrivato l’anno scorso e registrato qualche mese prima durante una performance a Tchintabaraden (Niger) – e la tardiva pubblicazione su Lp del precedente “Anar” si sarebbero limitati a consacrare lo status raggiunto da Moctar, grazie soprattutto al successo della space-jam “Tahoultine” nonché a fornire una rampa di lancio in grado di proiettarlo sul grande schermo per le pellicole “I Sing The Desert Electric” e, soprattutto, “Akounak Teggdalit Taha Tazoughai”, primo film con dialoghi interamente in lingua Tuareg.

Oggi Mdou Moctar continua a mantenere il suo status di star in patria, ma la sua fitta ed intensa attività live ha ormai da tempo superato i confini del continente africano. Questo suo arrivo in Italia coincide con il secondo tour europeo, successore del primo che lo ha visto impegnato a inizio anno in Olanda, Inghilterra, Germania, Portogallo e Spagna.

LINKS:

Pagina Sahel Sounds
Facebook

VIDEO:

Estratto dal tour primavera 2014
Anar (da “Anar”, 2014)

__________________________________________________

 

14 Novembre 2014 – SAN VITO DI LEGUZZANO (VI) / CSC
Via Leogra, 4
Prezzo: TBD
Apertura Botteghino: 21:30
Concerto: 22:00
More info: www.centrostabile.it

 

15 Novembre 2014 – MADONNA DELL’ALBERO (RA) / Bronson
with GALLON DRUNK
Via Cella, 50
Tel. 333 209 7141
chris@bronsonproduzioni.com
Prezzo: € 11,40
Concerto: 21:30
Prevendite: Vivaticket
More info: www.bronsonproduzioni.com

 

16 Novembre 2014 – ROMA / DalVerme
Via Luchino dal Verme, 8
ingresso: 8 €
Apertura: 21:00
Concerto: 23:00
More info: www.dalverme.it

 

17 Novembre 2014 – MILANO
Viafarini (Fabbrica del Vapore)

Via Giulio Cesare Procaccini, 4
ingresso: 7€
Apertura: 20.30
Concerto: 21.30
More info: www.fdvlab.org