SAVANA #MASH


11174885_1572429586372217_1660334666765273476_n

 

22-23 maggio 2015
MILANO / La Fabbrica del Vapore

E.E.K. feat. Islam Chipsy | El Mahdy Jr.
Honest Jon’s feat. Mark Ainley & Alan Scholefield | Lichens
Norient feat. Thomas Burkhalter | DJ Nigga Fox
Awesome Tapes From Africa | DJ Khalab
Hassan Khan | Al Doum & The Faryds

 

Il 22 e 23 maggio presso la Fabbrica del Vapore di Milano nasce Savana #Mashun doppio appuntamento di intrattenimento culturale con concerti, performance dal vivo, djset, screening e incontri sulle sonorità “global”. L’evento è realizzato da S/V/N/, la rassegna musicale e artistica di ricercache conduce nei nuovi suoni e nelle arti multimediali di Milano, in collaborazione con Careof, Viafarini, Norient, Honest Jon’s, Palm Wine, Hundebiss Records, MusicalZOO festival, Galleria Gluck50, Communion, con il contributo della Regione Lombardia e con il patrocinio del Comune di Milano.

Savana #Mash prosegue su un percorso già avviato da S/V/N/ (il concerto degli indonesiani Senyawa e del libanese Rabih Beaini il 22 aprile al San Fedele per il ciclo Inner_Spaces) per indagare sulle musiche, in particolare quelle elettroniche, prodotte nel cosiddetto Sud del Mondo. In avanzata fase post-coloniale, sempre più frequenti sono gli incontri tra Oriente e Occidente, così come i confronti con un “Sud” che non è più tale. La Rete permette alle sonorità e ai musicisti di muoversi ed espandersi travalicando continuamente i confini. In un panorama così frammentato, sovrapposto e in parte caotico, il concetto di bordo si attenua. Savana #Mash si colloca in questo instabile interstizio e da lì osserva il globo, portando a Milano un’accurata selezione di voci inedite ma rappresentative di una macro–scena in continua e appassionante espansione.

Per capire in quale direzione si stiano dirigendo i nuovi suoni (post)globali, Savana #Mash offrirà una sezione teorica curata da Palm Wine negli spazi di Careof, in cui sarà possibile incontrare artisti, partecipare a talk di approfondimento delle tematiche e assistere a proiezioni. Pubblico, appassionati, operatori del settore e musicisti potranno conoscere, tra gli altri, l’etnomusicologo svizzero Thomas Burkhalter, fondatore di Norient, una delle più autorevoli piattaforme on-line di settore, attraverso un panel introduttivo e parte del suo progetto multimediale “Seismographic Sound: Visions of a New World”. Ci sarà inoltre una piccola ma ricercata area market espositiva, Disco Fair”, a cura di Simone Trabucchi di Hundebiss Records con alcune etichette discografiche indipendenti italiane e internazionali. Tra queste, la rinomata Honest Jon’s di Mark Ainley e Alan Scholefield, a rappresentare il tema #Mash con le sue pubblicazioni di jazz, blues, reggae, dance, soul, folk ed elettronica dal mondo. Oltre alla presenza nell’area market, i due fondatori della label inglese – che gestiscono insieme a Damon Albarn – saranno protagonisti dei panel di discussione e selezioneranno in un dj set i loro migliori dischi in vinile.

Ma il cuore di Savana #Mash, che si preannuncia un vero e proprio mini festival, saranno i concerti e le performance dal vivo in anteprima degli artisti coinvolti, molti dei quali per la prima volta in Italia: il produttore algerino El Mahdy Jr., “collagista” di suoni nordafricani e turchi, con bassi elettronici; il tastierista Islam Chipsy con la sua band di batteristi E.E.K, emerso dai quartieri più poveri del Cairo durante le cosiddette primavere arabe, che estremizza l’electro-chaabi con accelerazioni fulminee rendendo le melodie tradizionali ancora più frenetiche, mutanti e psichedeliche; lo statunitense Lichens, progetto solista di Robert Aiki Aubrey Lowe, attore, polistrumentista per varie band di musica rock (tra cui TV On The Radio e Om) e compositore di colonne sonore, che utilizza voce, improvvisazione e sintetizzatori modulari per un ascolto profondo e ipnotico; il 24enne angolano DJ Nigga Fox, prodigio dell’etichetta portoghese Príncipe ma uscito anche sulla Warp, capace di creare un originale e freschissimo ibrido tra kuduro, afro-house, deep angolana, tarraxinha, e batida; l’afrofuturista DJ Khalab, i cui beat seguono un sentiero immaginario e panafricanista flirtando con la sperimentazione elettronica contemporanea. Il suo show audiovisuale è co-presentato da MusicalZOO, Festival che si terrà nel Castello di Brescia dal 22 al 26 luglio, di cui S/V/N/ è partner collaborando alla serata di venerdì 24.

Sarà inoltre presentato il live di Al Doum & The Faryds, esotismo e psichedelia nel nome di Sun Ra a cura di Communion, collettivo milanese che ricerca suoni e immagini di realtà future e passate per un’esperienza percettiva interiore inusuale.. E ancora, imperdibile il dj set su audiocassette di Awesome Tapes From Africa, nome d’arte, etichetta e blog di Brian Shimkovitz grazie a cui moltissima musica, disponibile solo in regioni remote del continente africano, può raggiungere le nostre orecchie. Infine l’artista visivo e musicista egiziano Hassan Khan, con una performance speciale di Club Gamelan, musica dance originale fatta con campanelli, tamburi e gong del gamelan balinese, presentato in collaborazione con Careof e con la Galleria Gluck50, che ospita l’artista nel progetto di residenza 2015.

 

__________________________________________________


22-23 maggio 2015 – MILANO / La Fabbrica del Vapore

Via Giulio Cesare Procaccini, 4
svnsavana@gmail.com
Biglietti:
15 € early birds fino al 30 aprile on Residend Advisor
Mini abbonamento due giorni € 20 // € 15 ridotto per studenti under 25
Biglietto per venerdì: 10 € // 8 € ridotto per studenti under 25
Biglietto per sabato: 15 € // 12 € ridotto per studenti under 25

More info: S/V/N/ // Facebook // Programma // Evento FB