BEN FROST


TERRITORY: Italy

Compositore di vasto background musicale, nato a Melbourne, Australia, nel 1980, Ben Frost si è trasferito a Reykjavik, Islanda, dove tuttora vive, dal 2005; assieme a Valgeir Sigurrosson a Nico Muhly fonda l’etichetta Bedroom Community.

I suoi lavori ad iniziare da “Steel Wound” (2003), “Theory of Machines” (2007), “By The Throat” (2009), fino ad “A U R O R A” (2014, che vede il suo esordio per Mute Records) fondono una intensamente strutturata soundart con una militante elettronica post-classica, caratterizzata da un immensa fisicità (uso di potenti iper-bassi), melodie immersive, momenti di minimalismo alternati a feroci sferrate di matrice metal intrise di ancestrali poliritmie. Il suo ultimo “The Centre Cannot Hold” segna una involuzione vero la ricerca di soluzioni più profonde, meno dinamiche, e di certo non meno  incisive che in  passato.
Nel 2010 ha l'opportunità di lavorare con Brian Eno grazie programma Rolex Mentor and Protegé; ha preso parte a vario titolo alla produzione album fra cui Ravedeath 1972 and Virgins di Tim Hecker, The Seer degli Swans, New History Warfare di Colin Stetson.
Ben Frost ha anche composto diverse colonne sonore per la danza, il cinema (fra cui Sleeping Beauty by Julia Leigh) e serie fra cui Fortitude (Sky) e Dark (Super Dark Times per Netflix) oltre a collaborare stabilmente con il fotografo irlandese Richard Mosse.